Testo e significato di PARE, Ghali ft Madame

Leggi il testo e ascolta PARE, singolo di Ghali con Madame dall’album “Sensazione Ultra”. Scopri le parole e guarda il video della canzone,

Testo “PARE”, singolo di Ghali con Madame. Ascolta il brano e guarda il video ufficiale.

“PARE” è una canzone del rapper milanese Ghali tratta dall’album “Sensazione Ultra”. La traccia, realizzata in collaborazione con Madame e prodotta dal duo Merk & Kremont, segue i numerosi successi delle hit “Fortuna”, “Wallah” e “Mille Pare”.

PARE testo Ghali

Lyrics:

Ricordo che quella volta m’hanno preso in venti
Pensavo a te giusto prima di perdere i sensi
Dimmi come ti difendi tu dai loro gesti
Se li butti giù
O bevi e butti giù, uh

I tuoi occhi sparavano a raffica
Non importa se il cielo era splendido
Se eri tu, nostalgia, male d’Africa
Una faccia che non mi dimentico

Fai come ti pare, pare, pare
Fai come ti pare, pare, pare
Come ti pare
Fai come ti pare, pare, pare
Se mi hai fatto male, male, amen

Papà non mi ha insegnato niente
Anzi che niente è per sempre
Per questo che prima io curo, poi uccido la gente
A volte bisogna rinascere
Per lasciarti indietro cose che
Poi distruggo perché non distruggano me
Prima vedi non è un caso che
Sperimento solitudine
Ho una brutta attitudine
Perderei davanti a un giudice
Calci e pugni tutto inutile
Non è così che fa un pugile

I tuoi occhi sparavano a raffica
Non importa se il cielo era splendido
Se eri tu, nostalgia, male d’Africa
Una faccia che non mi dimentico

Pare, pare, pare
Fai come ti pare, pare, pare
Come ti pare
Fai come ti pare, pare, pare
Se mi hai fatto male, male, amen

Chi è il vero cattivo? Eh
Chi sta dietro al mirino? Eh
O chi porta il cattivo
Dietro al mirino?
Cosa scegli nel bivio
Se sei ancora un bambino?
E manca poco all’arrivo
Ma chi è il vero cattivo?

Fai come ti pare, pare, pare
Fai come ti pare, pare, pare
Fai come ti pare, pare, pare
Se mi hai fatto male, male, amen

Significato brano

“Pare”, come racconta lo stesso Ghali, guarda al bullismo con gli occhi del bullo senza voler giustificare ma con l’intenzione di capire. Nello special, in cui interviene a sorpresa Massimo Pericolo – in un sorprendente ghost featuring – si nasconde la chiave della canzone: chi bullizza è il primo ad essere prigioniero delle proprie insicurezze e dei propri traumi, quindi chi è davvero il cattivo, Chi sta dietro al mirino? O chi porta il cattivo?

PARE video

PARE audio Ghali

pare testo ghali